Un buon sonno, in termini di durata e di qualità, è indispensabile per la nostra salute. Molti processi organici possono essere messi in crisi dall’insonnia, così come l’equilibrio mentale e le prestazioni cognitive. Per questo, anche se i problemi di sonno sono saltuari, è bene affrontarli mettendo in pratica alcuni consigli. L’igiene del sonno è di sicuro una materia da conoscere per seguirne scrupolosamente le buone pratiche, ma risulta utile anche conoscere quali sostanze e nutrienti siano in grado di favorire l’addormentamento, la qualità e la durata del riposo.
La Melatonina, grazie alla sua capacità di regolare il meccanismo sonno-veglia, aiutando l’organismo a recepire i segnali che inducono al riposo, è una delle prime sostanze naturali che sovvengono in aiuto quando si parla di coadiuvanti per il sonno. Si tratta di un ormone prodotto in modo spontaneo dall’organismo (che, però, può anche essere integrato, in caso di necessità) ma non è l’unico alleato nella lotta all’insonnia quando si parla di rimedi naturali. Il Magnesio, ad esempio, è un altro minerale importantissimo per indurre il rilassamento muscolare e mentale con indubbi risultati sul buon riposo. Nella dieta, questo componente può essere integrato grazie al consumo di noci, carciofi, fagioli, gamberi e spinaci crudi.
Nei periodi in cui risulta difficile attenersi ad una dieta specifica ma, tuttavia, ci si vuole assicurare un apporto adeguato di questo importante minerale, si può ricorrere ad integratori che contengano magnesio per dormire. V/Dream, in questo senso, è un ottimo prodotto perché unisce al Magnesio tutta una serie di altri nutrienti utili a favorire l’addormentamento rapido ed il buon riposo. Questo integratore, infatti, contiene anche Melatonina, Ashwagandha, Triptofano, Escolzia e Vitamina B6, tutti appositamente selezionati per la loro qualità e per l’alto profilo di biodisponibilità, proprio come succede per ogni altro prodotto di VitaVi, la start up italiana che sta riscuotendo sempre più consensi dal mercato e dalla Comunità Scientifica.
La dieta mirata e l’assunzione di integratori di qualità devono sempre essere affiancati da sane abitudini e dal rispetto di una routine in grado di favorire il sonno. In questo senso non si può prescindere dalla pratica costante di un’attività fisica mattutina o pomeridiana, dalla regolarità degli orari in cui ci si corica e ci si sveglia e dall’astensione da attività stimolanti nelle ore serali. Anche l’esposizione alla luce e l’utilizzo di devices troppo a ridosso dell’ora in cui ci si va a letto devono essere evitati per non avere effetti negativi sul sonno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

× Invia un messaggio