Pioggia ed allagamenti, i consiglieri di CambiAmoCapo raccolgono i disagi degli abitanti

Capo d’Orlando – L’opposizione consiliare di Capo d’Orlando raccoglie alcune testimonianze di cittadini residenti lungo la via Consolare Antica, nel tratto tra il Torrente Forno e il Torrente Santa Lucia. Linda Liotta, a nome del gruppo CambiAmoCapo dichiara: “non è sufficiente nascondersi dietro ai ritardi della burocrazia regionale per la notifica dei decreti di finanziamento riguardo la messa in sicurezza del Torrenti Forno e Santa Lucia, stante che andrebbero previsti idonei interventi per scongiurare disagi a famiglie ed imprese nelle more dell’effettiva realizzazione delle richiamate opere idrauliche. Infatti, è a tutti noto: che i tempi di realizzazione variano tra i 2 e 3 anni; che non esiste la differenziazione tra acque bianche e acque nere e che la crescente urbanizzazione con la conseguente cementificazione dei terreni limitrofi alla Consolare Antica determinano un incremento della quantità di acqua meteorica che dovrebbe ricevere la già insufficiente condotta fognaria. Pertanto, andrebbe prevista urgentemente un’idonea raccolta dell’acqua piovana, orientandola nei torrenti Forno, Mangano e Santa Lucia. Non fa accezione neanche l’ennesimo allagamento del ponte Pissi a seguito dell’assenza dell’ordinaria manutenzione e dell’insufficiente pompa di sollevamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Invia un messaggio