In Aula la minoranza pone l’accento sull’appello dei Revisori: “prendere le distanze dall’Esecutivo”.

Capo d’Orlando – Il consigliere Sandro Gazia, a nome del gruppo di minoranza, evidenzia l’appello del Collegio dei Revisori dei Conti ai consiglieri riguardo alle delibere di Giunta portate in Consiglio Comunale per essere approvate. Oggetto della seduta del 9.12.2021 sono i documenti contabili-finanziari dell’Ente. Nell’intervento la minoranza dichiara:
– “Nella parte conclusiva del Verbale n.64 il Collegio dei Revisori invita il Consiglio comunale a prendere le distanze e quindi dissociarsi da quanto vergato dall’Esecutivo nella parte motiva delle proposte di delibere per il Consiglio comunale n°170, 171, 172, 173, 182.
Nello specifico, la Giunta scrive: “l’Organo di Revisione Economico Finanziario dell’Ente, nel riscontrare la pec del 10-03-2021, trasmette verbale n°54 del 10-04-2021, ma non redige la nuova relazione, in violazione delle disposizioni dell’art. 239, punto 1, lettera d) del TUEL ed ai dettami dei Principi Contabili e del Regolamento di Contabilità”.
Scrivono ancora i Revisori dei Conti: “la Giunta comunale dà per acclarato un fatto la cui sussistenza dovrebbe eventualmente essere acclarata dal Consiglio comunale, essendo la valutazione sul comportamento omissivo dell’Organo di Revisione di sua esclusiva competenza. Se la Giunta ritiene che il Collegio, nell’esercizio della propria funzione, abbia commesso quella omissione, avrebbe dovuto rassegnare i fatti al Consiglio comunale, che, quale unico organo competente in materia, a sua volta, dopo adeguata istruttoria circa i fatti contestati e nel rispetto del diritto alla difesa, si sarebbe pronunciato con formale delibera”.
Il Gruppo CambiAmoCapo, nello specifico, ritiene che tutti i Verbali rilasciati dal Collegio dei Revisori e che si riferiscono al Bilancio consuntivo 2019, ovvero, verbali n° 45 del 18-01-2021, n° 46 del 12-02-2021, n° 49 del 20-02-2021, n° 54 del 10-04-2021 e n° 64 del 01-10-2021 siano puntuali ed esaustivi nel fotografare la drammatica situazione finanziaria dell’Ente Comune di Capo d’Orlando e financo nell’indicare le corrette modalità degli adempimenti da adottare.
Nel rinnovare il sentito ringraziamento per l’azione di controllo e per i suggerimenti formalizzati nell’espletamento del loro mandato dal dott. Crimi, dal dott. Taranto e dal rag. Tomasello, ci sentiamo di sottoscrivere il loro invito e convintamente dissociarci dalle parole dell’Esecutivo che non condividiamo e stigmatizziamo e auspichiamo che i Colleghi di maggioranza, liberi da vincoli, non solo di mandato, serenamente ed in piena libertà facciano altrettanto.
Non possiamo che concludere riaffermando quanto da noi dichiarato e verbalizzato nel Consiglio comunale del 09-11-2021. Oggi si chiude il triennio, illuminato, dell’uscente collegio dei Revisori dei conti, costituito dal dott. Crimi, dal dott. Taranto e dal rag. Tomasello, che pubblicamente ringraziamo.
Indubbia professionalità, assoluta osservanza nell’espletamento del mandato conferito, a tutela dell’affidamento della collettività, dei principi e doveri del codice deontologico della professione esercitata, orientando l’agire nella direzione di privilegiare il controllo sostanziale e limitare allo stretto necessario un approccio puramente formalistico, ha fatto sì che, anche grazie al citato organo di controllo, si lasciasse alle spalle un periodo oscurantista della gestione della res publica, creando le basi per una indefettibile azione di rilancio dell’Ente mediante il riordino dei conti del bilancio comunale.
Il gruppo consiliare “CambiAmo Capo” ribadisce l’impegno già assunto con gli elettori di proseguire nella rinomata “Operazione Verità”, nell’assoluto rispetto dei dettami costituzionali e nell’interesse diffuso della comunità rappresentata”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Invia un messaggio