Ultimo fine settimana ricco di iniziative per “Marenostrum”

Palermo – Ultimo fine settimana è in arrivo per il VI Festival Internazionale della Fotografia del Mediterraneo che si tiene a Palermo all’interno di Palazzo Comitini dal 20 novembre e fino al prossimo 12 dicembre grazie al patrocinio della Città Metropolitana di Palermo. Come abbiamo più volte ribadito, scopo della mostra fotografica con al suo interno importanti firme internazionali, quello di sensibilizzare il nostro territorio siciliano sui drammi e le vicende che accadono sul Mediterraneo nel quale la Sicilia si affaccia. Il prossimo fino settimana sarà proprio dedicato al mare partendo con giovedì 9 dicembre 2021 alle ore 17.00 presso la Sala Martorana di Palazzo Comitini dove vi sarà il convegno dal titolo “Mediterraneo: un mare di diritti”. Come si evince dal titolo il tema principale saranno i diritti presenti o assenti dentro il Mediterraneo come il diritto alla vita per i migranti o il diritto al lavoro per i molti pescatori che lo solcano. Ospiti presenti saranno il prof. Leoluca Orlando sindaco di Palermo, Claudio Paravati giornalista e direttore di “Confronti”, il prof Luigi Sanlorenzo giornalista e saggista – presidente Associazione PRUA, Leonardo di Franco avvocato, Lisa Bjelogrlic coordinatrice intervento in Frontiera Sud e Nord Save the Children. A moderare sarà il giornalista Roberto Marrone.

Successivamente un altro importante evento che chiuderà il Festival “Marenostrum” giorno 11 dicembre alle ore 18.00 presso la Sala Cavallerizza di Palazzo Sant’Elia (sede della mostra), sarà la presentazione del libro “La Cala. Cento Giorni nelle Prigioni Libiche”. Il libro non è altro che un racconto dei 108 giorni vissuti dai pescatori di Mazara del Vallo sequestrati per 108 giorni lo scorso 1 settembre 2020 mentre pescavano il rinomato Gambero Rosso all’interno del Mar Mediterraneo. Il racconto romanzato, scritto da Giuseppe Ciulla e Catia Catania ed edito da Bompiani, racconta tutte le vicende riguardanti la pesca nel Mediterraneo soffermandosi anche sui dettagli del sequestro in Libia. A dialogare con gli autori del libro sarà Giorgia Butera sociologa, scrittrice, presidente dell’associazione Mete Onlus e attivista per i diritti umani e saranno anche presenti Rosetta Ingargiola e Marco Marrone protagonisti del libro. Ad intrecciarsi nella presentazione del libro vi sarà anche un dibattito dal titolo “L’Alleanza tra Donne cristiane e musulmane nei processi di rivoluzione delle controversie Internazionali”. Per accedere ad entrambi i siti bisognerà essere muniti di mascherina e green pass in ottemperanza alle vigenti misure in materia di contrasto al Covid-19. E’ consigliabile arrivare qualche minuto prima essendo i posti a numero limitato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Invia un messaggio