Contenzioso Comune-Villa Piccolo, una convenzione regolava i rapporti

Capo d’Orlando – Il credito vantato dalla Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella nei confronti del Comune paladino, (oggetto di “Pignoramento presso terzi notificato in data 10.6.2021” come da nota dell’11.6.2021 dell’attuale presidente dell’Ente Morale, avv. Andrea Pruiti Ciarello), ammontava originariamente ad euro 250.000 e scaturiva dagli accordi sottoscritti il 27.9.2014 dal Comune di Capo d’Orlando e dalla Fondazione stessa, aventi una durata di 5 anni. La convenzione stabiliva a carico della Fondazione le prestazioni di servizi e la messa a disposizione della villa, del giardino, della sala convegni per manifestazioni culturali di vario genere (letterario, artistico, musicale) e d’interesse per la comunità e tanti altri oneri tutti elencati nei primi quattro articoli della detta convenzione. All’art. 5, invece, erano elencati gli impegni a carico dell’Ente: 1) si impegna ad ultimare entro breve termine, direttamente, a propria cura e spese, tutti i lavori necessari al completamento della nuova struttura polivalente/auditorium ed a renderla fruibile per tutte le attività che ivi saranno organizzate, durante tutto il corso dell’anno; i suddetti lavori saranno concordati con la Fondazione; 2) versa, annualmente a partire dall’anno 2015, alla Fondazione, dopo l’approvazione del bilancio di previsione, la somma di euro 50.000, mediante accredito diretto su conto corrente bancario, intestato alla Fondazione. Ulteriori contributi, potranno essere riconosciuti annualmente dall’Ente, tenuto conto delle disponibilità di bilancio, in occasione di particolari necessità ed in occasioni di significative manifestazioni; 3) assicura, mediante assistenza tecnica periodica (almeno 2 volte l’anno), la verifica della funzionalità e dell’agibilità delle strutture; 4) assicura, per l’intero anno e per tutta la durata della convenzione, la presenza di personale, anche ASU, utilizzato secondo le necessità della Fondazione (manutenzione e pulizia delle strutture e del Parco, guide al Museo e al Parco, collaboratori di biblioteca, di segreteria, di custodia, etc.) ed altro personale a seconda delle esigenze, adeguatamente motivate, prospettate dalla Fondazione. La presenza del citato personale è garantita in vigenza della normativa nazionale e regionale in materia e, più in generale, di tutte le misure di politica di sostegno del lavoro, anche precario. Tutto ciò non è oggetto di Contenzioso tra le parti, infatti, l’attuale presidente della Fondazione Famiglia Piccolo, avv. Pruiti Ciarello ha riportato il debito non riscosso legato alla Convenzione, oltre aver rappresentato vari Decreti Ingiuntivi, al punto 3 della nota dell’11.6.2021 dove si legge: “Convenzione tra Comune di Capo d’Orlando e la Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella del 27.9.2014, per un credito di € 250.000, di cui soltanto la somma di €.41.666,67 è stata pagata. Il credito nascente dal rapporto contrattuale era già stato oggetto di cessione pro solvendo a SACE FCT s.p.a., la cessione era stata ritualmente notificata al Comune di Capo d’Orlando e specificamente accettata dal Comune di Capo d’Orlando con nota Vostro Prot. n.29399 del 27.11.2014. A seguito del mancato pagamento da parte del Comune di Capo d’Orlando nei confronti del creditore cessionario, la SACE FCT s.p.a. ha sollecitato il pagamento e il Comune di Capo d’Orlando si è dichiarato disponibile a versare un’ulteriore somma di € 100.000 in n.12 rate mensili (v. Nota Vostro Prot. n.2308 del 23.1.2017 a firma Colica-Ingrillì). A seguito del totale inadempimento del Comune di Capo d’Orlando, la SACE FCT s.p.a. ha risolto il contratto di factoring, come da nota notificata anche al Comune di Capo d’Orlando e ottenuto esclusivamente nei confronti della Fondazione Piccolo il Decreto Ingiuntivo n.21692/2019 del Tribunale di Milano, per il recupero della somma effettivamente erogata in favore dell’Ente Morale, oltre interessi e spese. In virtù di quanto evidenziato residua un debito di € 208.333,33 del Comune di Capo d’Orlando, in favore della Fondazione Famiglia Piccolo di Calanovella, oltre i danni derivati e derivanti dall’inadempimento contrattuale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Invia un messaggio