Il Goletta sarà dotato di materiale informativo e segnaletica lungo il percorso

Capo d’Orlando – Tanti i “polmoni verdi” nella cittadina costiera ancora piena di potenzialità da valorizzare per rilanciare l’offerta turistica o per ricrearne con nuova linfa. Al bosco di Amola, in contrada Piscittina, al Parco di Scafa, a Villa Piccolo, orto botanico di riferimento per la Sicilia e non solo, bisogna annoverare e dedicare un capitolo a sè all’ampia zona attraversata dall’antico Sentiero Goletta. Da decenni, associazioni ambientaliste e promotori turistici hanno attenzionato l’urgenza di curare e pianificare strategie per valorizzare questo patrimonio naturalistico. I componenti della commissione consiliare permanete “Turismo-Cultura-Ambiente”, si stanno adoperando concretamente sostenendo finanziariamente delle iniziative per rendere il Goletta più fruibile agli amanti della natura, argomento questo inserito in un più ampio contesto di studio e regolamentazione della tutela delle aree di verde pubblico e privato, e della disciplina le forme di collaborazione tra i cittadini e l’amministrazione per la cura, la rigenerazione e la gestione condivisa dei beni comuni urbani (i due regolamenti sono già stati approvati dalla detta commissione e sono in attesa di essere discussi ed approvati in sede consiliare). Di seguito la Nota dei consiglieri Mangano, Liotta, Gazia e Scafidi:

“Ignazio Digangi, agronomo ed esperto di botanica ha accompagnato in una breve escursione del “Sentiero Goletta”, Salvatore Granata, di Legambiente Nebrodi, il presidente dell’Associazione “Capo in Vita”, Michele Anfuso e la moglie Sara ed i consiglieri comunali Felice Scafidi e Linda Liotta, in rappresentanza della seconda commissione consiliare permanente “Turismo- Cultura- Ambiente”.
Nella passeggiata naturalistica sono state condivise delle iniziative finalizzate a rendere maggiormente fruibile, sotto il profilo qualitativo, l’offerta turistica-ambientale dell’ intero sentiero caratterizzato dalla presenza di una importante “Macchia Mediterranea”, che nel secolo scorso rappresentava l’unica via di collegamento tra la Capo d’Orlando – frazione balneare di Naso e il Borgo dei Pescatori di San Gregorio.
Anche a seguito del contributo fornito dal Prof. Angelo Villa, in occasione dell’ approvazione del regolamento per il Verde Pubblico e Privato della Città di Capo d’Orlando nella recente seduta della commissione consiliare, nei prossimi giorni i Consiglieri Comunali Scafidi, Gazia, Liotta e Mangano inoltreranno al Presidente del Consiglio del Consiglio Comunale un’articolata proposta per la valorizzazione del “Percorso Naturalistico – Sentiero Goletta” che , tra l’altro, prevede l’ubicazione di Bacheche contenenti materiale fotografico informativo sulla vegetazione mediterranea e in particolare sulle varie specie floristiche presenti, che accompagneranno il visitatore lungo il sentiero che si inoltra all’interno del promontorio che da una parte si affaccia sul Tirreno e dall’altra lambisce zone di verde selvatico e incolto.
Inoltre delle panchine, dei segnali indicatori del percorso e ulteriori bacheche accoglieranno gli amanti della natura, in prossimità del Borgo di San Gregorio – all’ingresso del Sentiero e un’altra adiacente ad una piazzuola panoramica che ben si presta per ammirare le bellezze naturali da Capo Milazzo a Capo Cefalù con di fronte l’ Arcipelago delle Eolie”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Invia un messaggio