Da Taormina un’idea per la ripartenza turistica ed economica

Taormina – Il consigliere di minoranza ed ex presidente del Consiglio Antonio D’Aveni propone un “contenitore” civico in cui convergerebbero “voci, pensieri, presenza di chiunque voglia liberamente, credendoci veramente, contribuire ad impiantare un cantiere per ricostruire e sviluppare progettualità sui reali bisogni di Taormina e di chi la vive e la vivrà, nutrendo l’ambizione di restituire una Città di valore al futuro, proteggendone, nei limiti del buon senso e della logica, il passato valoroso”. Chiunque potrà mettere a disposizione la propria “esperienza politica, professionale e personale, le idee ma soprattutto la passione “per una Città utopica condivisa e partecipata”. D’Aveni evidenzia che “anche la città di Taormina dovrà affrontare e pianificare un nuovo modello e trovare tutti gli strumenti possibili per uscire dalle macerie generate dalla pandemia e non solo. Il superamento della crisi economica, infatti, non è stata ancora realmente affrontata , perché occorre prima superare l’emergenza sanitaria. Ma un territorio importante turisticamente come quello taorminese – incalza il consigliere – deve porsi immediatamente anche questo obiettivo. Come ripartire senza farsi trovare impreparati da altri competitori internazionali che saranno ancora più agguerriti di prima? Questa volta servirà essere concreti, ma anche avere il coraggio di osare. Serviranno competenza, dinamismo e determinazione per comporre una visione chiara del cambiamento che la Città e noi abitanti dovremo perseguire per un futuro di benessere. Per questo motivo, oggi più di prima abbiamo la necessità di essere dotati di un reale senso civico e di condividere certezze, ma per farlo, servirà intercettare i reali bisogni e accertarsi delle reali emergenze in ogni settore: quello alberghiero e della ristorazione; quello commerciale , culturale e dello spettacolo; ambientale ma anche in quello scolastico e sociale. Dopo i primi incontri telematici avvenuti su Zoom per la creazione e la condivisione di questo progetto, avvieremo la nascita di alcune importanti commissioni tematiche guidate da competenti personalità come quella del Turismo, della Cultura, del Commercio, dell’ Urbanistica, dell’Ambiente e del Bilancio. Apriremo le nostre porte di Unione Civica per Taormina ad ogni settore e a tutti coloro che vorranno costruire un nuovo ‘progetto di ripartenza e un nuovo sviluppo di ripresa’, ma con una mentalità più aperta, trasparente, costruttiva e inclusiva. Dobbiamo sforzarci tutti per migliorare il nostro spirito di confronto e di collaborazione per il bene di ognuno: cioè di Taormina”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Invia un messaggio