A Troina, il Comune cerca fornitori per mensa scolastica a km 0.

l Comune di Troina, con lo scopo di coniugare la buona ristorazione e la sostenibilità ambientale, ha avviato un’indagine esplorativa per individuare operatori economici in grado di fornire prodotti a km 0 da destinare alla mensa scolastica. La scelta dell’utilizzo di prodotti a km 0 e della filiera corta si basa sulla promozione del territorio e dello sviluppo dell’imprenditorialità locale, favorendo l’acquisto di prodotti di produzione locale da parte degli operatori economici che forniranno il servizio di ristorazione nelle scuole. Coerentemente con la tabella dietetica predisposta dall’ASP, i prodotti che potranno essere forniti, in conformità alle leggi vigenti in materia di produzione agricola e privi di difetti e contaminazioni, sono: pasta, olio, carne rossa, carne bianca, salumi, formaggi, frutta, verdura, legumi e biscotti. “La mensa – spiega il sindaco Fabio Venezia – è uno dei servizi più importanti che offriamo per le nostre scuole ed è importante che i nostri bambini possano mangiare cibi genuini e prodotti nel nostro territorio. Attraverso questa iniziativa, inoltre, sosteniamo i piccoli produttori locali e la filiera agro-alimentare del territorio”. Le ditte ed i produttori che aderiranno saranno segnalati alle ditte che parteciperanno al bando di gara per l’affidamento del servizio di mensa scolastica e, in sede di bando, verrà  attribuito un punteggio premiale per chi inserirà nell’offerta le produzioni locali e delle zone limitrofe.

Gli operatori economici che intendano presentare i propri prodotti per diventare “possibili” fornitori del servizio di ristorazione scolastica, dovranno compilare l’apposto modulo scaricabile dal sito istituzionale dell’Ente www.comune.troina.en.it, da trasmettere alla PEC del Comune, comunetroina@legalmail.it, entro e non oltre mercoledì 31 marzo prossimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Invia un messaggio